BEIC condivide con Wikipedia il Fondo Paolo Monti

BEIC condivide con Wikipedia il Fondo Paolo Monti

Milano, 13 aprile 2016 - La collaborazione tra la Fondazione BEIC - Biblioteca europea di informazione e cultura e Wikimedia Italia, iniziata nel 2014, ha oggi portato a uno storico risultato: quasi 17.000 foto, provenienti dal fondo Paolo Monti, sono state rese disponibili gratuitamente su Wikimedia Commons, l'archivio multimediale di Wikipedia.

Paolo Monti (1908-1982) è stato un celebre fotografo, esponente di spicco della cultura milanese degli anni sessanta e settanta. Il fondo, attualmente conservato presso il Civico Archivio Fotografico del Comune di Milano, è stato acquisito dalla Fondazione BEIC nel 2008. La Fondazione ne ha commissionato la catalogazione (coordinata da Silvia Paoli, la Conservatrice del Civico Archivio Fotografico, e Pierangelo Cavanna)  e ha incluso il catalogo nella propria biblioteca digitale. Successivamente ha collaborato al caricamento delle immagini in Wikimedia Commons.

L'operazione, di alto profilo culturale e storico, è stata compiuta nell'ambito della collaborazione che prosegue da oltre due anni tra la Fondazione BEIC e Wikimedia Italia - associazione per la diffusione della conoscenza libera, corrispondente ufficiale di Wikimedia Foundation, l'organizzazione non profit statunitense che gestisce i server di Wikipedia. "È la prima volta che l'archivio di un grande fotografo italiano viene reso disponibile online, liberamente, per essere inserito nelle voci di Wikipedia. È una sfida stimolante", ha spiegato Chiara Consonni, referente del progetto per la BEIC. "Si tratta della più importante concessione di questo tipo in Italia da parte di una istituzione culturale", ha precisato con soddisfazione Lorenzo Losa, presidente di Wikimedia Italia.

La lunga collaborazione tra la Fondazione BEIC e Wikimedia è stata resa possibile dalla presenza di un wikipediano in residenza, cioè un esperto di Wikipedia e membro attivo della sua comunità. Dall'inizio del 2016 il ruolo di wikipediano in residenza presso la Fondazione è ricoperto da Marco Chemello, che è subentrato a Federico Leva, il quale continua ad assistere il progetto e ha contribuito all'operazione di caricamento delle immagini, svoltasi tra l'8 e il 9 aprile 2016. “Subito la comunità degli utenti ha iniziato a darci una mano in modo entusiasta, rapido e sorprendente” - ha dichiarato Marco Chemello, il wikipediano in residenza - “e presto tutti potranno godere delle fotografie in tantissime di voci di Wikipedia, in molte lingue diverse”.

Lo staff della Fondazione BEIC, composto da esperti nei vari ambiti della biblioteconomia, ha inserito migliaia di riferimenti bibliografici in Wikipedia, frontespizi e interi libri digitalizzati, nuove voci su autori e opere storiche, contribuendo a migliorare la qualità e la copertura dell'enciclopedia più consultata al mondo. Finora sono state oltre 60 milioni le visualizzazioni dei contenuti iconografici così inseriti, che sono presenti in 100 lingue diverse grazie alla collaborazione della vasta comunità di utenti dell'enciclopedia libera.