Tu sei qui

Progetto biblioteconomico

Il Progetto biblioteconomico, redatto fra il 2000 e il  2002, è lo strumento di politica culturale che definisce le finalità della BEIC, individuandone le specifiche linee di azione. La sua realizzazione è stata resa possibile dall'Accordo di programma che la Regione Lombardia ha promosso nell’anno 2000 con il Ministero dei Beni culturali, il Comune di Milano, la Provincia di Milano, l’Università degli Studi e il Politecnico di Milano.

Per la realizzazione dell’Accordo di programma, che include anche i lavori preparatori predisposti dall’Associazione “Milano Biblioteca del 2000” negli anni 1998-2000, è stato previsto un finanziamento assicurato in parte da contributi della stessa Regione Lombardia, in parte da un contributo della Fondazione Cariplo concesso all’Associazione.

L’Accordo di programma è stato firmato a Milano il giorno 22 gennaio 2001 dal ministro dei Beni culturali Giovanna Melandri, dal presidente della Giunta Regionale lombarda Roberto Formigoni, dal Sindaco di Milano Gabriele Albertini, dagli Assessori alla Cultura del Comune di Milano Salvatore Carrubba, della Provincia di Milano Gianni Verga, della Regione Lombardia Ettore Albertoni, dal Rettore del Politecnico Adriano De Maio, dal Prorettore dell’Università degli Studi di Milano Enrico Decleva e dal presidente del Comitato promotore della Biblioteca Europea di Informazione e Cultura e dell’Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere Antonio Padoa Schioppa.